02-08-09/08 - The Random garden of Eden - InsOrti Festival




The Random garden of Eden
Random Numbers Records
Progetto selezionato per InsOrti - Festival d'arte performativa site specific



Domenica 2 agosto / ore 21.30 performance di improvvisazione sonora di Bartolomeo Sailer / Durata 35 '
Domenica 2, sabato 8 e domenica 9 agosto/ dalle ore 18.30 Installazione sonora


Ingresso gratuito senza penotazione


Negli anni l’inquinamento acustico ha cambiato oltre al nostro modo di ascoltare anche il modo di comunicare degli animali nella natura. In un ambiente naturale gli animali si dividono la banda sonora udibile in modo che ognuno di essi possa comunicare. La riduzione della banda sonora a disposizione con una grossa porzione delle frequenze udibili occupate dalle attività umane impone agli animali una migrazione in cerca delle zone incontaminate che possano permettere la loro comunicazione. Spesso queste migrazioni risultano sfortunate riducendo le possibilità di sopravvivenza delle specie. In ambiente urbano e suburbano questo fenomeno è particolarmente evidente, essendo le specie che riescono a convivere con l’urbanizzazione notevolmente ridotte. Inoltre, l’attività umana, soprattutto nei trasporti, è particolarmente rumorosa e copre gran parte della comunicazione degli animali presenti nelle nostre città e loro hinterland.

I 300 scalini godono di un “coro” animale abbastanza esteso ma udibile soltanto in alcune ore del giorno e durante certi periodi dell’anno. Purtroppo la via di Casaglia, gli snodi autostradali, nonché il vicino aeroporto Marconi sono dei forti inquinanti che limitano la nostra percezione del “coro” animale.

Verrà creato un “coro” animale del futuro, ricco di frequenze e suoni, creando canti di uccelli fantastici, barriti di mammiferi da scoprire, ronzii di insetti immaginari, vento acqua e tutto quello che può essere natura e la sua raffigurazione immaginaria.

Il giardino dei 300 scalini sarà popolato con 5/6 piccoli impianti che emetteranno i suoni di creature fantastiche. E durante la performance del 2 agosto si arricchirà dell'improvvisazione di Bartolomeo Sailer che usando 3 sistemi di sintesi diversa, aggiungerà al coro che suonerà per tutto il festival altri suoni animaleschi creati al momento.



Random Numbers Records


Random Numbers nasce nel 2014 a Bologna come etichetta e collettivo musicale. Da allora ha pubblicato ben 17 numeri di catalogo, alcuni in vinile distribuiti da Rush Hour, altri su cassetta, SD card e digitale. Vanta un rooster internazionale di artisti europei e un ottimo seguito internazionale e il favore della critica. È curata dagli artisti BXP (Carlo Mameli) e Wang inc. (Bartolomeo Sailer) entrambi musicisti di lunga data e riconosciuti a livello internazionale.


Bartolomeo Sailer aka Wang inc.

Dopo dieci anni torna Wang inc. Nel frattempo Bartolomeo Sailer ha portato avanti i progetti di Walking Mountains e White Raven, e ha fondato Random Numbers insieme a Carlo Mameli. Il Progetto di Wang inc. iniziò alla fine degli anni novanta come supporto al tour italiano di Autechre e poi con un 12" su Sonig / Thirll Jockey. Wang inc è stato sempre il braccio politico delle complicate personalità di Bartolomeo Sailer. Negli anni ha pubblicato 2 album e numerosi EP su etichette europee e d’oltreoceano.
Bartolomeo Sailer ha intrapreso la strada dell’improvvisazione radicale all’inizio degli anni 2000 quando fu invitato ad esibirsi con Vincenzo Vasi al Morphine del Cocoricò di Riccione. Da allora ha suonato con Roy Paci, Mathmos, Fx Randomix e tanti altri. Attualmente suona anche in un collettivo di improvvisazione radicale bolognese che cambia nome ad ogni esibizione e si ritrova abitualmente alla sala prove del Labas.



“InsOrti - Festival d'arte performativa site specific” fa parte di Bologna Estate 2020, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna - Destinazione Turistica.
La rassegna è realizzata con il contributo della Regione Emilia-Romagna; con il contributo relativo alla convenzione con il Dipartimento Cultura e Promozione della Città - Comune di Bologna; in partnership con Arci Bologna.