dom 26/07 - Martirani Gipsy Swing. Recupero data



☁☁ CAUSA PIOGGIA IL CONCERTO IN PROGRAMMA VENERDI' 24 LUGLIO VIENE RINVIATO A DOMENICA 26 LUGLIO

Martirani Gipsy Swing
Live concert
Domenica 26 luglio / ore 21.30
👣 Pedibus: partenza da ingresso Villa Spada ore 20


Giampiero Martirani - Chitarra 
Carlo Montanari - Chitarra
Max Turone - Contrabbasso


Martirani Gipsy Swing è un trio acustico, formato da due chitarre più contrabbasso, che prende ispirazione dalla musica del grande Django Reinhardt, nomade Manouche, e dalla musica Jazz, proponendo brani di Django, originals e standards Jazz nel tipico stile swing europeo anni ‘30, nato dalla fusione del Jazz americano, dal Valzer Musette francese e dalla tradizione tzigana.
Il sound del Trio risulta caloroso e brillante, frutto dell’insieme delle varie esperienze dei singoli
musicisti che danno un’interpretazione personale alla musica Gipsy Jazz.
Il CD del trio dal titolo “Swingology” è interamente dedicato alla musica manouche.

La musica manouche prende il nome dai nomadi manouche più comunemente chiamati sinti, discendenti del ceppo zingaro più antico. Giunti in Europa occidentale tra il XV e il XVI secolo, dopo un viaggio durato circa un millennio, scelsero come sede di permanenza la Francia, l’Olanda, la Germania e il Belgio. La loro origine è indiana e il loro nome deriva dal termine “manusa”, che in antico hindi significa “essere umano”.
Un contributo significativo allo sviluppo dello stile musicale manouche fu apportato negli anni ‘30 dal chitarrista e compositore Diango Reinhardt, anch’egli manouche. Nel 1934, Django creò, con il violinista Stéphane Grappelli, il Quintetto a corde dell’Hot Club de France; da qui nacque un nuovo ed interessante jazz europeo.
Django si mostrò un grande virtuoso dello strumento capace di reinventare radicalmente l’approccio della chitarra nel jazz, un compositore di capolavori sbalorditivi alla ricerca continua d’ispirazione nelle nuove tendenze, passando dallo swing al bebop, dalla chitarra acustica alla chitarra elettrica, ma senza mai perdere di vista le sue radici culturali e le sue particolari sonorità.
Gipsy Jazz o Swing manouche è quindi un movimento folcloristico in cui il jazz del folklore vivente è aperto ad influenze esterne e nel quale è possibile ogni sorta di scambio.


Il concerto fa parte di Bologna Estate 2020, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna - Destinazione Turistica.

La rassegna "Insorti - La quinta estate" è realizzata con il contributo della Regione Emilia-Romagnacon il contributo relativo alla convenzione con il Dipartimento Cultura e Promozione della Città - Comune di Bologna; in partnership con Arci Bologna.