La collina di città - il nostro progetto per il Bilancio Partecipativo 2018


LA COLLINA DI CITTA'
Verso i 300 scalini tra natura e cultura
Il progetto di Teatro dei Mignoli per lo spazio Ai 300 scalini
che ha partecipato e vinto al Bilancio Partecipativo 2018

Cari amici dei 300,
siamo arrivati al momento decisivo per il nostro progetto che l'autunno scorso ha partecipato al bando del Comune di Bologna (Bilancio Partecipativo) per la valorizzazione e la tutela del patrimonio collinare del Quartiere Porto Saragozza.

Il nostro progetto,
LA COLLINA DI CITTA', è stato il più votato tra i progetto proposto per il Quartiere Porto-Saragozza
Ricordiamo che è stato possibile votare dal 30 ottobre al 19 novembre 2019 collegandosi al link
Per chi non ci conosce: il progetto Ai 300 scalini è un'esperienza di valorizzazione, tutela e promozione di uno spazio pubblico comunitario, situato all'interno del Parco San Pellegrino nel Quartiere Porto-Saragozza, in una area di grande valore paesaggistico, un tempo abbandonata, che grazie al nostro lavoro è stata rivalutata e resa accessibile alla cittadinanza. Un laboratorio aperto a tutti in cui sperimentare nuove forme di socialità, coltivazioni e arte, ma anche modi di essere e di vivere l'ambiente, il benessere e il tempo libero.
All'interno dello spazio: un orto comunitario, una vigna secolare, delle casette per le api, una serra, un forno in terra cruda, un palco per gli spettacoli e i concerti e un punto ristoro aperto al pubblico. 
Contadini di città, coltivatori di socialità!


Cosa abbiamo proposto?

L'obiettivo del nostro progetto LA COLLINA DI CITTA' è quello di valorizzare e migliorare il collegamento città/collina, in particolare tra Villa Spada e il Parco San Pellegrino, attualmente attraversato dal sentiero CAI 914, con l'installazione di cartelli segnaletici e installazioni di Land Art dedicate, collocati lungo il percorso.
Migliorare l'accesso all'area attraverso la sistemazione della scalinata di via di Casaglia (gradini, corrimano).
Garantire l'accesso alle persone con difficoltà motorie.
Rendere più fruibile al pubblico lo spazio dei 300 scalini dotandolo di servizi igienici e di un chiosco che serva come punto informativo, punto ristoro e di primo soccorso.
Sistemare l'area piante aromatiche e officinali per attività didattiche e laboratori rivolti ad adulti e bambini.


A chi si rivolge il progetto?
Ai frequentatori della collina, agli escursionisti,
a chi pratica jogging e walking,ai ciclisti, ai pellegrini diretti al santuario della Madonna di San Luca, alle persone con disabilità motorie, agli amanti dell'arte, della cultura e delle attività all'aria aperta, ai bambini, agli studenti delle scuole, agli affezionati frequentatori del nostro spazio.

 
Come vedete, gli obiettivi sono ambiziosi, vi ringraziamo per il vostro voto e per aver sostenuto il progetto di una collina accessibile a tutti, dove condividere attività e socialità! 

Ancora grazie ...
... e come sempre ci vediamo in collina!
.