"Shakespirandohamlet" Monologo Aperto + Workshop teatrale 24-25-26 Luglio

Venerdì 24 - Sabato 25 - Domenica 26 luglio 2015

T-T-T TRE giorni TEATRO ai TRECENTO scalini

“Per un teatro vivo per l’essere umano, diventare attori-autori per essere uomini ”

Venerdì 24 - ore 19.00 "Shakespirandohamlet" Monologo Aperto
di -e con- Piergiuseppe Francione


Sinossi

Un viaggio di uomo-attore solo, un tradito Amleto che vede e sente troppo e sceglie la via del folletto pazzariello punk per dire delle scottanti verità, tra cui quella di essere tutti morti vivi in una gran bella prigione a cielo aperto. Senza la maschera il pagliaccio uomo non trova altra via d’uscita se non quella di credere solo ed esclusivamente alla possibilità che l’arte e, nel caso specifico, l’attore e l’attrice, possano incastrare le coscienze dei malfattori. Quando poi l’uomo osserverà, a posteriori, se stesso attore non potrà non vedere di essere lui il primo vigliacco. Capisce, così, che solo riuscendo a non essere-non essere ciò che è stato fino ad allora, potrà grazie alla stesso processo che vive l’artista e l’attore, ritornare ad essere ciò che è: un essere umano. L’arte, che è amore, forse ci salverà.




Note

Una prova costantemente aperta, un volo libero, una composizione, con le sue aggiunte di tessuto all’infinito, in parte ispirata e in parte adattata da scritti e brani drammaturgici, quasi tutti tratti da Shakespeare (in gran parte dall’Amleto), per giungere ad una bozza di drammaturgia dell’attore che introduce il dialogo con l’ uomo e la donna” “attori -attrici del loro tempo”.

Piergiuseppe Francione

Aperitivo: euro 7 (non soci) euro 5 (soci)
Ingresso al monologo: offerta libera (consigliata 5 euro)

A SEGUIRE Presentazione e Invito all’Elaborantorio con Aperitivo al tramonto



Sabato 25 e Domenica 26 - Elaborantorio Teatro - laboratorio teatrale
“Giocare seriamente insieme - e ripartire dall’invisibile respiro, per ascoltare e ascoltarci, navigando la il testo e la scrittura, coltivando il seme della parola,  raccontandoci e vivendo la favola del dramma, stimolando, immaginazione, fantasia e creatività. Alla ricerca di un teatro che sia autentico e vivo, lavorando e giocando con noi stessi - noi comunità – noi tempo che viviamo. Il gioco serio ed estetico ci permette di  sorvolar la psicologica vita quotidiana e proiettarci verso nuove aurore"

COSTO
60 euro (per partecipare è necessario avere la tessera soci ai 300 scalini - 10 euro)
50 euro (per i soci sostenitori del Teatro dei Mignoli)
ISCRIZIONI chiamare al 333 2748685 (Piergiuseppe)

ORARI
SABATO 25 luglio
Laboratorio teatrale: Elaborantorio  dalle ore 15.30 alle ore 20.30
A seguire Libero AperiCena comunitario Ognuno porta cibi e bevande

DOMENICA 26 luglio
Laboratorio teatrale: Elaborantorio dalle ore 10.30 alle ore 13.30
PAUSA  Libera Colazione comunitaria leggera e analcolica. Ognuno porta cibi e bevande
Laboratorio teatrale: Elaborantorio dalle 15.30 alle 20.30
A seguire Libero AperiCena comunitario di arrivederci. Ognuno porta cibi e bevande

Il Workshop Elaborantorio
E’ aperto a tutti, senza limiti di adesioni e partecipazione, anche e con piacere a chi si voglia avvicinare per la prima volta al processo espressivo e creativo dell’attore/attrice e anche a chi proviene dalla frequentazione e conoscenza di altri ambiti artistici, culturali e lavorativi. Partecipato e condiviso dal basso  con l'obiettivo di porre il tutto al servizio dell'altro, del gruppo e della  collettività.

Planing di lavoro
Una prima parte delle sessioni sarà dedicata a traning e giochi di ascolto e coralità Una seconda parte degli incontri si soffermerà sui principi base dell’analisi dei testi e su giochi - esercizi che ci permetteranno di fecondare, dal testo,nuovo caos creativo e  una griglia di lavoro con cui generare  semi e fiori di autonoma vita. Una terza parte del lavoro sarà al servizio delle auspicate proposte – voli liberi - per  la scena.

Testi-Pre-testi di riferimento “La nube" e "Il fiore” due brevi dialoghi tratti da “Dialoghi con Leucò” di Cesare Pavese – Per chi non volesse e riuscisse a comprare l’intera opera di Cesare Pavese i due Testi- Pre-Testi si potranno scaricare cliccando sui link di seguito La Nube e Il Fiore


BIOGRAFIA Piergiuseppe Francione – attore -classe 1969 -  www.piergiuseppefrancione.it

Dopo la Laurea in Giurisprudenza si dedica all’essere attore. Da ciò, e tra gli altri, gli incontri, lo studio e le collaborazioni in Teatro con Rernato Carpentieri, Lucio Allocca, Davide Iodice,  Jurij Alschitz, Anton Milienin, Mimmo Borrelli, Masaki Iwana, Parvathy Baul, Gary Brackett, Gigi  Savoia, Giuseppe Sollazzo, Donato Emar Laborante, Annamaria De Bellis. Per il Cinema, tra gli altri, ha  collaborato con Luigi Di Gianni, Renato Giugliano,Barbara Rossi Prudente, Renato Lori, Marco Rusca, Cristian Scardigno, Davide Labanti, Tommaso Volpi, Barbara di Micco. Firma alcune regie teatrali e direzioni artistiche. In Tv personaggio di puntata in “La Squadra” e intervento a “Lo Scaffale” entrambi su RAI 3. Ha approfondito le percussioni cubane e africane con Ciccio Merolla e Sergio Laccone e il canto con Gabriella De Carlo e Francesca Della Monica. Intense le collaborazioni con la musica (è presente in percussioni e voce nel Lab. Sociale e gratuito Afro Beat -BO-) e i musicisti, tra i quali Guglielmo Pagnozzi, Antonio Imparato, Valerio Virzo, Ezio Lambiase, i Brigitte Bordeaux, Gli Spaccailsilenzio, I Lame da Barba. Per alcuni anni ha condotto Elaborantori teatrali in scuole pubbliche, nonché istituti penitenziari e, oggi opera soprattutto in spazi sociali. Gli sta molto a cuore il futuro dell’ uomo –autore-attore che ha da contribuire alla rinascita dell’ essere umano e della società civile. Da ciò, passando per il Comitato per la Fondazione Teatro Valle Bene Comune (Roma), per il Teatro Marinoni Bene Comune (Venezia), L’asilo della conoscenza e della creatività (Napoli) M^C^O (Milano) e  approdando alle Assemblee pubbliche e permanenti dei Cineasti  Arcobaleno e di NOA e nell’Ass. Kinodromo (tutte a Bologna), il suo impegno  al servizio della  Cultura e di tutti i Beni Comuni costituzionalmente sanciti e  posti a tutela dei diritti fondamentali dei cittadini e del popolo sovrano.